MALFATTI RICOTTA E SPINACI

20190911_104541

I malfatti, sono dei tenerissimi gnocchi fatti con spinaci e ricotta, di origine lombarda. La tradizione li vuole in bianco, con burro e parmigiano. Chi, come me, non usa molti grassi in cucina, può provare la versione col pomodoro. Buonissima!

INGREDIENTI PER I MALFATTI (PER 4 PERSONE)

500 gr Spinaci

300 gr Ricotta

80 gr Parmigiano grattugiato

2 Uova

60 gr Burro

150 gr Farina

1/4 Cipolla

1 Pizzico di Noce moscata

sale q.b.

PREPARAZIONE:

Puliamo e laviamo gli spinaci. Cuociamoli in pochissima acqua, poichè man mano che cuociono appassiscono.

Appena pronti scoliamoli e lasciamoli raffreddare. Quando saranno freddi, strizziamoli bene e sminuzziamoli con un coltello

20190909_195450

In una padella, sciogliamo il burro e soffriggiamo la cipolla. Versiamo gli spinaci e facciamo insaporire, poi, trasferiamoli in una ciotola, lasciando che raffreddino.

A questo punto uniamo la ricotta, il parmigiano, la noce moscata, il sale e le uova. Mescoliamo per incorporare bene tutti gli ingredienti. Aggiungiamo la farina e mescoliamo ancora

20190909_195632 (1)                                                               20190909_200820

A questo punto, prepariamo un vassoio con carta forno ed un piatto con la farina. Iniziamo a formare i malfatti, con l’aiuto di un cucchiaio, sporcandoci le mani di farina, per evitare che l’impasto si appiccichi, dandogli una forma allungata.  Ripassiamolo nella farina e adagiamolo sulla carta forno.

Proseguiamo fino alla fine dell’impasto.

Mettiamo sul fuoco la pentola con l’acqua. Saliamola quando arriva al bollore e, prima di calare i malfatti, ripassiamoli nuovamente nella farina, per evitare che si rovinino in cottura.

Lasciare che vengano a galla e scolarli.

A questo punto possiamo scegliere di condirli con burro fuso, salvia e parmigiano o con la salsa di pomodoro.

Buon Appetito!!!

 

 

 

 

MALFATTI RICOTTA E SPINACIultima modifica: 2019-09-11T12:34:14+02:00da prontintavola
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.